La Nuova Vita di Peuw di Molyda Szymusiak

Anche i suoi genitori adottivi sono morti. Senza dubbio Molyda si sente ormai abbastanza forte per riprendere la penna e scrivere un seguito alla suo primo racconto. Un prosieguo che si organizza intorno alla comprensione della vita in Francia e alla costruzione di nuovi legami affettivi. Un racconto scritto nel dolore della rievocazione di un passato ossessivamente presente e che riflette l’intima battaglia che deve combattere per ritrovare se stessa e guarire delle ferite di anni di guerra, d’arbitrio e di prevaricazioni.

In circa 150 pagine dense e concrete, Molyda descrive la progressiva scoperta di questa sua seconda vita con i genitori adottivi francesi. La prima decina di pagine costituisce una ricca testimonianza delle condizioni di accoglienza in Francia dei giovani rifugiati asiatici provenienti da più di un anno di permanenza nei campi profughi in Tailandia ed ancora sotto l’effetto del drammatico turbamento di una tale esperienza.  [...] – Leggi tutta la presentazione del Libro di Michelle Duquin

Leggi il primo capitolo de “La nuova vita di Peuw”